Mese: aprile 2017

COUNTRY LIL LOVE STORY di CathlinB

COUNTRY LIL LOVE STORY di CathlinB

Iowa.
Finalmente torno a casa. La casa dei nonni che è stata anche la mia fino a due anni fa.
Il pickup datato, rosso sbiadito, di Paul sobbalza sulla strada dissestata che mi porta dai nonni. Guardo di sfuggita Paul con una sigaretta in bocca, trattenuta da due labbra carnose. Il cappello da cowboy calato sugli occhi, lo sguardo fisso sull’asfalto. Il mio miglior amico di quando ero bambina. Cresciuto, cambiato. Mi sorprendo a guardarlo in modo diverso, a guardarlo come se fosse un estraneo. E forse lo è, ormai….siamo cambiati, entrambi. Alla nostra età due anni lontani sono tanti. Mi sorprendo a pensare a lui come ad un affascinante e rozzo cowboy.
L’aria calda entra dai finestrini aperti. Profuma di terra e di mais. Il rumore sordo del motore e una canzone rock alla radio.
La strada rettilinea e piatta sembra non aver mai fine. Un albero, un tiglio solitario si erge in lontananza. Il cuore inizia a battere, a scalpitare. Ecco la casa. Bianca come la ricordavo, le stalle sul retro, il magazzino rosso e il grande tiglio che fa ombra alla veranda della grande casa colonica.

Continua a leggere “COUNTRY LIL LOVE STORY di CathlinB”

Annunci

The herd

“Mi stai facendo paura” sussurro, il mio corpo trema.
“No” ride amaramente, poi scuote il capo.
“.. sei tu che ne fai a me. Hai avuto il potere di destabilizzarmi, in due mesi hai capovolto il mio mondo e hai preteso di più di chiunque altro abbia mai fatto. Non so se tu sia un bene o un male, hai la capacità di distruggermi quando vuoi con un solo sguardo..”

THE HERD (IL BRANCO), Pobrediabla

 

THE HERD (IL BRANCO)

THE HERD (IL BRANCO)

“Il Diavolo non viene da noi con la sua faccia rossa e le corna. Lui viene da noi travestito da tutto quello che abbiamo sempre desiderato..”

Nina studentessa universitaria di medicina è costretta a sopportare il patrigno che dopo la morte della madre ha iniziato a ubriacarsi e a trattarla come una pezza da piedi; lei sente la mancanza dell’unico genitore che le voleva veramente bene e che la proteggeva da tutto.
Una sera mentre serve al bar, dove lavora per riuscire a pagare le bollette, si scontra con un gruppo di ragazzi che non hanno proprio la faccia dei bravi ragazzi. Finito il turno torna a casa con l’intenzione di fare le valige e andarsene in quanto la sua vita è diventata un inferno. Continua a leggere “THE HERD (IL BRANCO)”

The Herd

Mi stai disegnando come un mostro” sputa.

“Non è così che ti sei presentato fin dal primo giorno che ho messo piede in questa casa? Una persona emotivamente instabile, con un passato oscuro di cui non so un cazzo e con una mente contorta e dispotica” urlo , liberando il peso che avevo sullo stomaco.

“Pensi questo di me?” sussurra.

“Si, e non mi pentirò o rimangerò quello che ho detto.

THE HERD (IL BRANCO), Pobrediabla